Come usare il cartongesso per isolare la casa

Quando non è possibile applicare un rivestimento a cappotto o una facciata ventilata per isolare termicamente un edificio, la soluzione migliore è l’isolamento delle pareti perimetrali e dei soffitti direttamente dall’interno. L’intervento può essere effettuato con un materiale leggero, economico, versatile e dall’alto potere isolante: il cartongesso, il rivestimento interno più veloce e sicuro da usare per  isolare pareti perimetrali e soffitti.

Per un rivestimento ottimale è consigliabile utilizzare il cartongesso con intelaiatura in profilato metallico, sicuramente più resistente e duratura di un telaio in legno. La struttura portante deve essere installata in maniera corretta rispettando delle regole ben precise, per questo motivo è importante evitare il fai da te e affidarsi a un esperto. Il costo sarà più alto ma avrete la certezza di un lavoro ben fatto.  Successivamente, all’intelaiatura vengono fissati i pannelli in cartongesso, disponibili in vari spessori per impattare il meno possibile sulla volumetria della stanza da isolare ma anche per rispondere alle diverse esigenze di isolamento termico e acustico.

Quanto costa isolare casa con il cartongesso

È difficile stimare il costo di un intervento di isolamento interno con cartongesso perché molto dipende dai lavori preventivi di preparazione della superficie sottostante e dal costo della manodopera. Possiamo indicare circa € 35,00/mq. Una spesa più che accettabile tenendo conto che consentirebbe all’edificio di migliorare le proprie prestazioni energetiche e delle possibili detrazioni fiscali previste dall’Ecobonus 2018 per chiunque svolga interventi di riqualificazione edilizia.

Comments are closed.