Controsoffitto isolante in cartongesso

Dare un taglio alle bollette con l’isolamento termico

Coibentare casa consente di proteggere l’abitazione dal freddo, ottenendo un notevole risparmio energetico e una sensibile riduzione dei costi di bolletta. La dispersione termica incide notevolmente sulle spese domestiche e rappresenta un problema reale per molte abitazioni di vecchia costruzione. Per risparmiare è necessario contrastare le perdite di calore, ricorrendo ad alcuni sistemi di isolamento termico.

Una casa coibentata aiuta a rendere sempre confortevole l’ambiente domestico, mantenendo un clima fresco d’estate e caldo d’inverno.

Controsoffitto per isolamento termico

Il controsoffitto è un sistema di isolamento termo-acustico che consente di attutire i rumori e ridurre la dispersione di calore tra un piano e l’altro, preservando sia il silenzio che la temperatura di ogni ambiente.

Molto usati nelle aziende e negli uffici in genere, i controsoffitti hanno anche una valenza estetica, dato che consentono di nascondere fili elettrici, tubature, impianti di riscaldamento o condizionamento, senza intervenire sui muri.

Controsoffitti in cartongesso

Controsoffitto in legno o in cartongesso? Entrambe sono valide soluzioni per l’isolamento termico di un’abitazione, ciascuna con i propri pro e contro. Di seguito vediamo quali sono i principali vantaggi legati alla realizzazione di un controsoffitto in cartongesso.

  • è più conveniente rispetto ad un controsoffitto in legno
  • non rilascia agenti tossici, a differenza di quello in legno
  • favorisce un miglioramento estetico dell’abitazione, coprendo soffitti irregolari, fili elettrici, cavi e dispositivi
  • l’intercapedine tra il soffitto e il controsoffitto in cartongesso consente l’inserimento delle bocchette dei condizionatori d’aria
  • crea nuovo spazio: all’interno dell’intercapedine è possibile inserire ad esempio il Dolby Surround del televisore o le centraline elettriche di Internet

Comments are closed.