Coperture industriali in lamiera

Il tetto del capannone inizia a dare i primi segni di cedimento? È stato recentemente rimosso un rivestimento in eternit?

Un’ottima soluzione è quella di sostituirlo con una nuova copertura metallica, che garantisce lunga durata e ottime caratteristiche a livello di coibentazione e resistenza.

Una delle principali tipologie di coperture industriali è rappresentata dalla lamiera: si tratta infatti del materiale più diffuso soprattutto per capannoni ed edifici industriali, ma anche per l’edilizia domestica. Il tetto in lamiera, per essere ancora più duraturo, può essere trattato con un rivestimento in piombo o stagno. Le coperture in lamiera coibentata assicurano una perfetta impermeabilità e una buona resa estetica, in particolare se si utilizzano le lamiere grecate.

Perché scegliere la lamiera per tetti e coperture

Una copertura in metallo per un capannone, un edificio industriale, una struttura artigianale, agricola oppure civile, garantisce svariati vantaggi:

  • riflette il calore ed è, pertanto, molto efficiente in termini energetici;
  • resiste a vento, acqua, intemperie e può durare anche oltre mezzo secolo;
  • può essere installata anche sopra a una copertura preesistente oppure permette di risparmiare sui componenti di sostegno in quanto è sensibilmente più leggera rispetto a quelle realizzate con altri materiali come la terracotta.

Esistono innumerevoli tipi di coperture in metallo: dalle lamiere preverniciate alle lastre metalliche coibentate, dai pannelli monolitici sandwich alle lastre in zinco-alluminio, fino a quelle in alluminio naturale oppure preverniciato.

Prima di procedere con la realizzazione delle coperture in lamiera o altro metallo, è consigliabile informarsi sulla possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali nell’ambito delle ristrutturazioni edilizie e del risparmio energetico.

Comments are closed.