Quanto costa rifare il tetto

Rifare il tetto è un investimento costoso ma consente di ottenere enormi vantaggi in termini di efficienza e risparmio energetico.

Se ben fatto, l’intervento edilizio permette di migliorare l’isolamento termico dell’immobile e lo mette al sicuro dai rischi di umidità e infiltrazioni.

Perché è importante rifare il tetto

Prima di addentrarci nel dettaglio dei costi per rifare il tetto, è necessario comprendere quanto sia fondamentale che questo elemento strutturale sia in buone condizioni.

Il tetto è la copertura dell’edificio e consente di proteggere gli spazi interni dagli agenti atmosferici, dal freddo, dall’umidità, dall’intrusione di animali e da sostanze chimiche corrosive. Per farlo deve essere realizzato con materiali di ottima qualità e sottoposto, nel corso degli anni, a interventi di manutenzione che permettano di mantenerne alti i livelli di efficienza.

Un tetto in buone condizioni garantisce:

  • bassa dispersione del calore
  • buona ventilazione
  • impermeabilità dell’edificio

Un intervento di rifacimento di un tetto in condizioni non ottimali consente quindi di migliorare la classe energetica della casa con un notevole risparmio di denaro sui costi di riscaldamento, climatizzazione e manutenzione ordinaria e straordinaria.

Costi per il rifacimento del tetto

Quelli che forniamo sono i prezzi indicativi per metro quadro dei materiali utilizzati per l’intervento di rifacimento. Gli elementi di cui è composto il tetto sono due: struttura portante e manto di copertura.

La struttura portante può essere realizzata in legno, lamiera o calcestruzzo:

Tetto in legno lamellare – € 130,00 al mq – materiale leggero, ottimo isolante ma richiede maggiore manutenzione

Tetto in lamiera  – da € 25,00 a € 75,00 al mq – resistente e perfetto per gli edifici industriali ma non garantisce un buon isolamento termoacustico

Tetto in calcestruzzo – da € 40,00 a € 100,00 al mq – ottima resistenza, richiede poca manutenzione ma non è un buon isolante termico

Il manto di copertura, invece può essere realizzato in tre modi: con coperture discontinue, con coperture continue o con coperture mobili.

Le coperture discontinue comprendono :

Tegole in laterizio – da € 7,00 a € 10.00 al mq – economiche, ottima tenuta e resistenza

Tegole in cemento – da € 10,00 a € 18,00 al mq – economiche, impermeabili e resistenti

Tegole in pietra – da € 20,00 a € 40,00 al mq – robuste, resistenti, belle da vedere e richiedono poca manutenzione

Le coperture continue comprendono:

Lastre continue in metallo (rame, alluminio e acciaio)

Membrane sintetiche saldate a freddo o a caldo

Queste vengono impiegate su tetti piani o con una pendenza inferiore al 5%. Il prezzo dipende dalla superficie da coprire e dalla tipologia di materiali impiegati. Per questi motivi è difficile dare una stima, anche indicativa.

Le coperture mobili comprendono:

Lastre in PVC

Sono utilizzate per lo più in edifici industriali, come capannoni e magazzini. Il prezzo dipende dalla superficie da coprire e dalla tipologia di materiali impiegati. Per questi motivi è difficile dare una stima, anche indicativa.

Costi dei materiali per coibentare il tetto

Un altro elemento da tenere in considerazione quando si parla di quanto costa rifare il tetto è il prezzo dei materiali per la coibentazione:

Pannelli in materiali sintetici – da € 8,00 a € 25,00 al mq

Pannelli in poliuretano e polistirene –  da € 8,00 a € 25,00 al mq

Pannelli in materiale minerale – da € 10,00 a € 30,00 al mq

Pannelli in materiale vegetale – da € 20,00 a € 50,00 al mq

Pannelli in sughero – da € 30,00 a € 50,00 al mq

 

Quello che abbiamo fatto è darvi una panoramica generica sul costo complessivo del rifacimento del tetto tralasciando un elemento importante: il costo della manodopera. Se si tratta di un’impresa professionale e seria – come CL Coperture – troverete figure professionali qualificate e ciò potrebbe comportare prezzi più alti, ma in cambio sarete certi di ricevere un intervento fatto a regola d’arte, che vi possa davvero assicurare ottima coibentazione e un miglioramento dell’efficienza energetica del vostro edificio.

Contattaci o richiedi un preventivo online compilando il modulo di contatto.

Insomma, un investimento che vi ritornerà in termini di denaro, tenendo conto che è anche possibile usufruire delle detrazioni fiscali per tutti gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.  Vi invitiamo a leggere il nostro articolo a riguardo: Detrazioni fiscali ristrutturazioni.

Comments are closed.