Rifacimento facciata condominiale

La facciata di un edificio rientra nel gruppo dei muri maestri e, pertanto, rappresenta una delle strutture fondamentali per l’esistenza stessa dell’intero stabile.

Su di essa devono essere eseguiti costanti e programmati lavori di manutenzione per evitare che vengano causati danni più gravi alla struttura, dovuti ad esempio a infiltrazioni. Vi sono poi dei lavori straordinari legati alle facciate che comprendono il risanamento dell’intonaco, il ripristino dello strato impermeabilizzante oppure la posa di un cappotto termico esterno, la tinteggiatura, il rifacimento di eventuali balconi, terrazzi, finestre, la manutenzione di parapetti e canaline di scolo oppure di elementi decorativi.

Nel caso di un condominio, tutti i proprietari e inquilini devono obbligatoriamente partecipare alla spesa sostenuta per i lavori di rifacimento della facciata condominiale, in misura proporzionale al valore delle rispettive proprietà. Il costo di ristrutturazione viene quindi ripartito tra tutti i condòmini, anche tra coloro che non sono direttamente interessati. Se, ad esempio, un appartamento non ha alcuna finestra sulla facciata, il suo proprietario deve comunque prendere parte alla spesa in quanto si tratta di bene comune.

Danni e lavori sulla facciata del condominio

Tra i più frequenti danni che si possono manifestare sulle facciate vi sono crepe, che possono essere il segnale di maggiori danni strutturali, e macchie di umidità, che possono presagire infiltrazioni all’interno dell’edificio. Le principali cause sono le intemperie e l’elevata umidità, il cedimento del terreno oppure strutturale. A seconda del tipo di danno riscontrato e della sua entità, verranno eseguiti i lavori di restauro, di ristrutturazione o di rifacimento completo. Per quanto riguarda il colore, generalmente sarà necessario utilizzarne uno molto simile a quello precedente, in particolare se si tratta di un edificio storico o in una zona per la quale è previsto un piano regolatore specifico, o ancora se è protetta dalla conservazione beni culturali.

Comments are closed.