Umidità di risalita: soluzioni per eliminarla

L’umidità di risalita, detta “umidità ascendente”, è molto diffusa in locali situati al piano terra, interrati e seminterrati.

La principale causa della presenza di umidità, che spesso si evidenzia con la comparsa di muffa sui muri, è la cosiddetta “capillarità”: l’acqua risale dal sottosuolo penetrando nelle strutture murarie attraverso i tubi capillari, presenti nei materiali di costituzione della muratura.

Soluzioni definitive per l’umidità di risalita

In presenza di umidità le strutture murarie diventano, nel tempo, vere e proprie spugne: assorbono progressivamente l’acqua, che si manifesta sui muri (internamente e/o esternamente) con macchie, decolorazioni, scrostamenti e muffa. In questi casi non è utile limitarsi al solo ripristino di pittura e intonaco, ma è necessario analizzare la causa del problema e intervenire alla radice.

L’umidità di risalita è tra le più comuni cause di danni strutturali alle murature: è necessario intervenire per eliminarla con soluzioni professionali e provate. In questi casi, la strada migliore è quella di affidarsi a una ditta specializzata che possa effettuare una valutazione accurata con strumenti per la rilevazione igrometrica e termica.

Tra le soluzioni possibili per eliminare l’umidità di risalita vi è il rifacimento o ripristino dell’isolamento orizzontale, cioè quello che impedisce il contatto diretto tra terreno e murature: se mancante o danneggiato, non svolgerà la fondamentale funzione di barriera per il freddo e, in particolare, per l’umidità.

Un’altra soluzione, meno invasiva e decisamente innovativa, è costituita dall’installazione di un dispositivo che, basando il proprio funzionamento sull’inversione di polarità, è in grado di annullare la carica elettrica dell’acqua ottenendo una deumidificazione totale e definitiva della muratura nel tempo.

Comments are closed.